• Home
  • Corsi ECM a distanza: un’opportunità per medici, infermieri e professionisti della salute

Corsi ECM a distanza: un’opportunità per medici, infermieri e professionisti della salute

Il tema dell’aggiornamento nel campo della salute è sicuramente una questione importante ed è proprio per poter rispondere in modo adeguato ai bisogni dei pazienti e alle esigenze organizzative e operative del servizio sanitario che dal 2002 è stato reso obbligatorio il programma dell’Educazione Continua in Medicina.

Parliamo di un piano di formazione per tutti quei professionisti che svolgono la loro attività nel settore della salute e che viene riconosciuto tramite l’acquisizione di un certo numero di crediti nel corso di un triennio.

Una formazione professionale accreditata, quindi, che in una prima fase è stata erogata con modalità di corsi in aula o convegni, congressi e conferenze, ma alla quale dal 2011 è possibile accedere anche tramite corsi FAD (formazione a distanza) grazie a strumenti informatici che consentono ad allievi e docenti di trovarsi in luoghi distanti fra loro.

Cosa sono i corsi ECM a distanza?

Oggi grazie alle molteplici possibilità date dallo sviluppo della rete e delle nuove tecnologie svolgere attività didattica finalizzata all’aggiornamento professionale non è più soltanto prerogativa di incontri reali che si svolgono in luoghi fisici o, in alternativa, in videoconferenza: oggi è possibile svolgere veri e propri progetti di formazione completamente in rete utilizzando apposite piattaforme e strumenti informatici dedicandosi in modo proficuo a un e-learning, ovvero a un apprendimento in cui docente e partecipanti al corso non si trovino nello stesso luogo fisico.

Si tratta dei corsi cosiddetti FAD, acronimo di “formazione a distanza”, che permettono quindi una formazione continua in grado di poter far acquisire ai professionisti il numero necessario di crediti ECM esattamente come una formazione residenziale in aula.

Una stessa validità, quindi, per completare il proprio fabbisogno formativo, ma con il vantaggio di non doversi recare fisicamente in un luogo prestabilito e anche con una metodologia che, offrendo un certo grado di autonomia, permette di dedicarsi alla formazione scegliendo con maggiore flessibilità tempi e modi per il proprio apprendimento.

Chi può effettuare corsi ECM a distanza?

L’attività di formazione a distanza rappresenta spesso un’ottima opportunità per tutti i professionisti che svolgono attività nel settore della salute per accedere all’acquisizione dei crediti ECM necessari.

Potersi infatti organizzare in autonomia per seguire corsi FAD significa non dover necessariamente recarsi fisicamente in luoghi anche distanti dal proprio luogo di residenza e gestire a seconda delle proprie disponibilità il tempo per dedicarsi all’aggiornamento.

Fermo restando che per poter acquisire i crediti ECM attraverso la formazione a distanza è comunque necessario, alla fine del percorso formativo, completare un test di apprendimento e un questionario di valutazione, tutto il personale del settore sanitario, medico e non medico, dipendente o libero professionista, operante sia nel pubblico che nel privato, ovvero tutte le professioni coinvolte nell’ECM, possono accedere ed effettuare corsi FAD.

Medici, infermieri, farmacisti, biologi, chimici e tutte le altre professioni coinvolte nell’Educazione Continua in Medicina possono pertanto fruire dei corsi ECM a distanza.

I corsi FAD possono essere integrati con le altre modalità di fruizione dei corsi ECM. Il professionista potrà dunque ottenere i crediti necessari all’espletamento degli obblighi ECM alternado corsi FAD a eventi di formazione residenziale (RES) e alla formazione sul campo (FSC).

 

Da corso residenziale a corso ECM a distanza

Per quanto riguarda la materia dei corsi ECM a distanza, è oggi da valutare il fatto che, a seguito dell’emergenza sanitaria resa necessaria dalla pandemia da Covid-19, molti congressi residenziali hanno dovuto essere trasformati in corsi a distanza.

A seguito dei provvedimenti che si sono resi necessari per limitare la diffusione dei contagi, grande importanza si è infatti data alla necessità di adeguare procedure che riguardano la formazione.

Se fino a poco tempo fa venivano infatti considerati – in toto o almeno in buona parte – rapporti in presenza, oggi è più che necessario tener conto di quanto sia necessario un distanziamento per contenere l’emergenza sanitaria.

Per quanto riguarda l’attuale quadro normativo, resta ferma la possibilità di erogare formazione nelle modalità definite dai “Criteri per l’assegnazione di crediti alle attività ECM”.

Come indicato dalla “Delibera emergenza Covid”, preso in considerazione quanto previsto dalle disposizioni governative circa la sospensione degli eventi residenziali (articolo 1 del D.P.C.M. del 24 ottobre 2020), la Commissione Nazionale per la Formazione Continua indica che è possibile richiedere la conversione della tipologia formativa da RES a FAD oppure da RES a RES-videoconferenza, al fine di consentire la conclusione dei corsi già iniziati e lo svolgimento di quelli programmati e già inseriti nel sistema informatico.

Queste disposizioni, indicate nella delibera del 10 giugno 2020, si applicano anche agli eventi inseriti alla data del 24 ottobre 2020.

In ottemperanza della delibera sopraindicata, l’utilizzo di modalità di collegamento in videoconferenza per gli utenti che si connettano individualmente è infatti consentito fino al termine dello stato di emergenza sanitaria e comunque in presenza di specifiche disposizioni, anche regionali, che vietino lo svolgimento di eventi residenziali o ne limitino numericamente la partecipazione. Inoltre, i termini per l’inserimento del piano formativo 2020 e della relazione annuale 2019 sono prorogati fino al termine dello stato di emergenza sanitaria, come dichiarato dai provvedimenti governativi.

Altro punto indicato nella delibera, il termine del 31 dicembre 2020, riconosciuto ai professionisti sanitari per il recupero del debito formativo relativo al triennio 2017-2019, nonché per lo spostamento dei crediti maturati per il recupero del debito formativo relativamente al triennio formativo 2014-2016, che viene prorogato alla data del 31 dicembre 2021.

Per quanto riguarda gli eventi svolti con modalità di formazione da remoto, a distanza o in videoconferenza, la delibera indica che “il provider può pubblicizzare il logo delle aziende sponsor prima e dopo la fruizione dei contenuti e lo sponsor può prevedere uno spazio espositivo virtuale, estraneo all’ambiente di erogazione dei contenuti dell’evento. All’atto dell’iscrizione il provider può fornire al partecipante il link allo spazio espositivo ‘virtuale’ dello sponsor, esternalizzato rispetto all’erogazione dell’evento, che dovrà essere gestito in analogia con quanto accade per gli eventi residenziali secondo quanto previsto dal Manuale nazionale di accreditamento par. 4.18. Per tali eventi gli eventuali rappresentanti dell’azienda sponsor potranno assistere passivamente all’evento nella misura di massimo due incaricati, a condizione che la piattaforma utilizzata sia in grado di anonimizzare la lista discenti. È fatto divieto assoluto porre in essere attività in conflitto con quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 2017 art. 80 comma 5. Gli eventi di cui alla presente disposizione sono sottoposti ad un puntuale controllo per la verifica del rispetto della normativa”.

La trasformazione da corso residenziale a webinar non comporta cambiamenti sostanziali per quanto riguarda il programma scientifico; la differenza, semmai, può essere quella economica.

A parità di costo, infatti, in proporzione il corso a distanza è meno conveniente. Infatti, considerato che per ogni ora di corso viene assegnato un credito formativo, un corso ECM a distanza che, proprio per la sua diversa fruibilità ha una durata inferiore di uno in presenza, risulta meno conveniente perché presenta una tassazione in proporzione più elevata.

Vogliamo infine ricordare che i corsi ECM a distanza possono distinguersi in:

  • Formazione a distanza sincrona: la situazione formativa è in real-time, ovvero docenti e chi segue la formazione comunicano, seppur in luoghi diversi, nello stesso momento e dunque c’è un interazione immediata; il corso ECM a distanza, dunque, viene seguito live tramite apposite piattaforme e-learning;
  • Formazione a distanza asincrona: non vi è una presenza contemporanea tra i soggetti, ovvero il corso viene fruito in un tempo diverso da quando viene somministrato dai docenti; in questo caso ci si avvale di strumenti quali moduli video, dispense (per esempio in formato Pdf o PowerPoint), quiz di vario tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per qualunque tuo evento rivolgiti a
Fenicia Events & Communication

Contatti

Via Tor De’ Conti, 22 - 00184 Roma
Tel. +39 06.87671411
Fax +39 06.62278787
info@fenicia-events.eu
  +39 329 3506996

Privacy

Seguici sui social


Resta aggiornato con noi attraverso la Newsletter

    Dichiaro di aver letto e accettato la privacy policy


    2019 All Rights Reserved © Fenicia Events & Communication

    Capitale Sociale Euro 10.000,00 Registro Imprese di Roma - C.F. e P. IVA 14523681006
    CODICE UNIVOCO: W7YVJK9 - R.E.A. RM - 1526874
    Tel. 06.87671411 - E-mail: info@fenicia-events.eu PEC: feniciaeventssrl@pec.it